Spesso i miei clienti mi rivolgono questa domanda, curiosi di conoscere qualche piccolo trucco per ottenere il massimo dal proprio reportage di nozze.

Lavorando in modo prevalentemente documetaristico, ciò che consiglio sempre ai protagonisti dei miei servizi è semplicemente di essere loro stessi, non badando alla mia presenza. In questo modo, le fotografie rappresenteranno le emozioni e i reali accadimenti di quelle ore irripetibili e riguardando il loro reportage, volta dopo volta, gli sposi potranno ricordare e rivivere quell’autenticità e quella spontaneità.

Oltre a questo, posso comunque fornire alcuni suggerimenti utili per ottenere risultati di rilievo con maggiore facilità.

Suddivido questo elenco di consigli in tre parti.

Partiamo con la fase dei preparativi:

  1. (Un minimo di) Spazio

    Vi consiglio di prepararvi nella camera più ampia che avete a disposizione. In questo modo, potrete godere della presenza di persone a voi care, con le quali potrete dialogare, ridere e scambiare sguardi ricchi di intensità ed emozioni. Ho realizzato stupende fotografie in ambienti di un metro quadrato, senza finestra, sfruttando luci flash off-camera, specchi, riflessi e quant’altro si possa saper padroneggiare per ottenere ottimi risultati. Ma, sinceramente, avere spazio è meglio. Soprattutto per voi e i vostri parenti e amici. Ad esempio, per il trucco e parrucco della sposa, anziché posizionarsi in un angolino buio della stanza, con il volto rivolto verso il muro, la soluzione più semplice e alla portata di tutti è la migliore: davanti ad una bella finestra. Meglio ancora se una porta finestra; in questo modo, chi vi dovrà riprendere potrà farlo anche frontalmente, mantenendo un campo largo e quindi riuscendo rappresentare ciò che vi circonda. La luce sarà perfetta (se non lo sarà, la si fa diventare tale con un paio di trucchetti) e il fotografo potrà concentrarsi, sulla miglior composizione fotografica possibile, creando immagini varie, che renderanno dinamico il vostro reportage.

     

    guglia-tramonto-alberi

  2. Ordine

    La fase dei preparativi è sempre estremamente ricca di emozioni e attimi da ricordare. Siamo sicuri di voler ricordare anche bottigliette di plastica, cartacce, avanzi di cibo e biancheria sparsa per la stanza? Scherzi a parte, un ambiente pulito e ordinato permetterà ad ogni fotografo di realizzare inquadrature finalizzate ad enfatizzare soggetti, luce ed emozioni, anziché cercare di fare i salti mortali per evitare di includere elementi di disturbo e disordine. Tranquilli, nessuno vi sta accusando di essere degli sporcaccioni, soprattutto io, che in casa metto spesso a dura prova la pazienza della mia ragazza. D’accordo il voler riprendere i vostri momenti con autenticità… ma, solitamente, una favolosa fotografia matrimoniale non va d’accordo con quel tipo di elementi di disturbo.

    riflessi sul piano di vetro del profumo

  3. Visite di testimoni, amici, parenti

    Cercate di organizzare gli orari della vostra mattinata in modo da avere accanto persone che per voi siano importanti. Piuttosto che prepararsi da soli, farlo in compagnia conferirà vitalità al vostro reportage. Indipendentemente dal risultato fotografico, ne varrà la pena per voi. Non sottovalutate la bellezza dell’autenticità di questi momenti. Anziché “fare le finta” del testimone che mette i gemelli allo sposo o della mamma che fa indossare le scarpe alla sposa, lasciate fluire tutto in modo naturale, facendovi assistere con spontaneità. Ritagliatevi sempre mezz’oretta in più, piuttosto che in meno, ne gioverete in serenità e rilassatezza. Gli sposi che scelgono un “destination wedding”, potranno fondere i loro preparativi con quelli di testimoni e damigelle.  Se vi fa piacere invitare a casa vostra 50 parenti per godere della loro presenza durante un brindisi prima di recarsi in chiesa, ottimo! Attenzione, però: se desiderate arrivare puntuali alla cerimonia, evitate di avere troppa gente a casa prima di essere (quasi) pronti o dilaterete di molto i tempi perché ogni invitato desidererà almeno salutarvi o vedervi. Calcolate quindi i tempi, anticipando sempre di quella mezz’oretta i vostri preparativi.

    amici scattano foto con sfondo azzurro

A parte questi veloci suggerimenti per la mattinata di preparativi alle nozze, il consiglio principale resta quello di essere rilassati e pronti a divertirvi, anche in modo semplice ed informale. Vivete le vostre emozioni. La macchina fotografica le coglierà e le farà vostre per sempre.

 

 

error: Content is protected !!